Servizio gestito da SA Finance Mediazione Creditizia Srl

Nuova Sabatini: come vengono erogati i contributi

Unica soluzione per i finanziamenti fino a 200.000 euro, quote annuali per quelli di importo maggiore.

La Circolare Direttoriale n° 696 del 17 marzo 2022 recepisce le modifiche introdotte dall’articolo 1, comma 48, della legge 30 dicembre 2021, n. 234 (Legge di bilancio 2022), che ha disposto il ripristino dell’erogazione in più quote annuali del contributo di cui all’articolo 2, comma 4, del decreto-legge n. 69/2013.
Unica eccezione, le domande con finanziamento di importo non superiore a 200.000 euro, per le quali il medesimo contributo può essere erogato in un’unica soluzione nei limiti delle risorse disponibili.

La misura, istituita dal D.L. 69/2013, è finalizzata alla concessione alle PMI di:

  • finanziamenti agevolati sugli investimenti volti all’acquisto a titolo di proprietà o all’acquisizione in leasing finanziario di beni nuovi materiali (macchinari, impianti, beni strumentali d’impresa, attrezzature nuovi di fabbrica e hardware) o immateriali (software e tecnologie digitali) a uso produttivo;
  • un correlato contributo statale in conto impianti determinato in misura pari al valore degli interessi calcolati, in via convenzionale, su un finanziamento della durata di cinque anni e di importo uguale all’investimento.

Il contributo in conto interessi va dal 2,75% per i beni “ordinari” al 3,575% per i beni con caratteristiche 4.0.

L’agevolazione è “abbinabile” alla garanzia del Fondo di cui alla legge 23 dicembre 1996, n. 662, concessa in favore delle micro, piccole e medie imprese a titolo gratuito, nel rispetto delle regole di cumulo e delle intensità massime previste dalla normativa dell’Unione europea in materia di aiuti di Stato, e fino alla concorrenza dell’80% del finanziamento totale.

(Fonte: Ministero dello Sviluppo Economico)

Vuoi maggiori informazioni?

Compila il modulo sottostante, un nostro esperto ti contatterà entro 24h

    Leggi le ultime news