Servizio gestito da Agevola SRL

Fondo Kyoto: efficientamento energetico edifici pubblici

Aperto fino a esaurimento fondi

Fondi disponibili
Modulistica
Entità agevolazioni
Procedura

Criteri e modalità di concessione, erogazione e rimborso dei finanziamenti a tasso agevolato (0,25%) per interventi di efficienza energetica e di efficientamento e risparmio idrico su edifici pubblici.

Dotazione finanziaria: 200.000.000,00 euro.

Beneficiari sono i soggetti pubblici proprietari degli immobili oggetto di intervento, nonché i soggetti pubblici che hanno in uso i medesimi immobili, con riferimento alle seguenti strutture:

  • a) immobili destinati all’istruzione scolastica, ivi inclusi gli asili nido, e all’istruzione universitaria, nonché gli edifici pubblici dell’Alta formazione artistica, musicale e coreutica;
  • b) impianti sportivi, non compresi nel “Piano per la realizzazione di impianti sportivi nelle periferie urbane”;
  • c) edifici adibiti a ospedali, policlinici e a servizi socio-sanitari.

Possono beneficiare dei finanziamenti anche i fondi di investimento immobiliare.

Sono ammissibili i seguenti interventi di riqualificazione energetica:

  • a) isolamento termico di superfici opache delimitanti il volume climatizzato;
  • b) sostituzione di chiusure trasparenti comprensive di infissi delimitanti il volume climatizzato;
  • c) installazione di sistemi di schermatura e/o ombreggiamento di chiusure trasparenti con esposizione da est-sud-est a ovest, fissi o mobili, non trasportabili;
  • d) sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti di climatizzazione invernale utilizzanti generatori di calore a condensazione;
  • e) sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti di climatizzazione invernale dotati di pompe di calore, elettriche o a gas, utilizzanti energia aerotermica, geotermica o idrotermica;
  • f) sostituzione di impianti esistenti con impianti di climatizzazione invernale dotati di generatore di calore alimentato da biomassa;
  • g) installazione di impianti di cogenerazione o trigenerazione;
  • h) installazione di collettori solari termici, anche abbinati a sistemi di solar cooling;
  • i) sostituzione di scaldacqua elettrici con scaldacqua a pompa di calore;
  • j) riqualificazione degli impianti di illuminazione;
  • k) installazione di sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore;
  • l) installazione di sistemi BACS di automazione per il controllo, la regolazione e la gestione delle tecnologie dell’edificio e degli impianti termici anche unitamente a sistemi per il monitoraggio della prestazione energetica

e altri interventi che comportino una riduzione dei consumi di energiaGli interventi devono rispettare specifici parametri di miglioramento dell’efficienza energetica.

Sono ammissibili i seguenti interventi di efficientamento idrico:

  • a) sistemi per la raccolta delle acque piovane per uso irriguo e/o per gli scarichi sanitari;
  • b) sistemi di riduzione di flusso, di controllo di portata, di controllo della temperatura dell’acqua;
  • c) apparecchi sanitari con cassette a doppio scarico;
  • d) sistemi di monitoraggio dei consumi idrici;
  • e) sostituzione dei sistemi e dei punti di irrigazione con altri a risparmio idrico;
  • f) sostituzione delle pompe con modelli certificati ad alta efficienza energetica;
  • g) sostituzione delle specie vegetali irrigate con altre a richiesta di irrigazione ridotta almeno del 50%;
  • h) installazione di sistemi di controllo della pioggia e umidità del terreno da irrigare.

Possono essere ammessi a finanziamento anche interventi strutturali per la prevenzione sismica degli edifici e interventi per la bonifica o per la messa in sicurezza delle parti di immobile, o di sue pertinenze, contaminate da amianto (max. 50% del finanziamento richiesto).

Caratteristiche dei finanziamenti concedibili:

  • interventi che riguardano esclusivamente l’analisi, il monitoraggio, l’audit e la diagnosi energetica: durata max. del finanziamento: 10 anni; importo max. finanziabile per singolo edificio: 30.000,00 euro;
  • interventi relativi alla sostituzione degli impianti: durata max. del finanziamento: 20 anni; importo max. finanziabile per singolo edificio: 1.000.000,00 euro;
  • interventi di riqualificazione energetica dell’edificio: durata max. del finanziamento: 20 anni; importo max. finanziabile per singolo edificio: 2.000.000,00 euro.

I costi devono essere sostenuti con decorrenza 25/04/2021. I soggetti beneficiari, entro 180 giorni dalla sottoscrizione del contratto di finanziamento agevolato, sono tenuti a comunicare l’avvenuto inizio dei lavori. Gli interventi devono concludersi entro i successivi 36 mesi dalla data di inizio riportata nel verbale di consegna dei lavori.  

Spese ammesse: fornitura e posa in opera del materiale, comprensive di opere murarie e assimilate; apparecchiature, impianti, macchinari e attrezzature varie; interventi sull’involucro edilizio; spese tecniche per progettazione e studi; spese tecniche di direzione lavori e sicurezza; spese per le prestazioni professionali per la redazione della valutazione di sicurezza strutturale; spese per le prestazioni professionali per la redazione dell’attestato di prestazione energetica, nonché per diagnosi energetiche ante operam.

Termini di presentazione delle domande: dal 22/06/2021 alle 24:00 del 19/12/2021 salvo esaurimento fondi (bando a sportello).

[kyoto] [efficienza] [energia] [ambiente] [transizione ecologica] [pubbliche amministrazioni] [enti pubblici]

Riferimento di legge: L. 296/2006 art. 1 comma 1110

Documenti allegati

2022_Normativa.zip

Vuoi maggiori informazioni per questa agevolazione?

Compila il modulo sottostante, un nostro esperto ti contatterà entro 24h



    Agevolarating

    Genera la tabella con tutte le agevolazioni riservate al tuo settore: un comodo elenco da consultare online oppure scaricabile in versione pdf.

    Scarica le agevolazioni in un unico PDF