Servizio gestito da Agevola SRL

Crediti d’imposta per energia e gas

Agevolazione aperta

Fondi disponibili
Modulistica
Entità agevolazioni
Procedura

I crediti d’imposta per l’acquisto di energia elettrica e gas naturale saranno utilizzabili senza il vincolo “de minimis”. Con l’approvazione da parte della Camera del decreto Semplificazioni viene abrogata la disposizione del decreto Aiuti, che aveva introdotto tale vincolo.

Ai fini della fruizione dei contributi straordinari, sotto forma di credito d’imposta, ove l’impresa destinataria del contributo, nel secondo e terzo trimestre dell’anno 2022, si rifornisca di energia elettrica o di gas naturale dallo stesso venditore da cui si riforniva nel secondo trimestre dell’anno 2019, il venditore, entro sessanta giorni dalla scadenza del periodo per il quale spetta il credito d’imposta, invia al proprio cliente, su sua richiesta, una comunicazione nella quale sono riportati il calcolo dell’incremento di costo della componente energetica e l’ammontare della detrazione spettante per il terzo trimestre dell’anno 2022.

Le imprese beneficiarie dei crediti d’imposta possono utilizzarli in compensazione tramite modello F24, indicando uno dei codici tributo appositi, da inserire nella “sezione erario” del modello F24, in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a credito compensati”.

I crediti devono essere fruiti entro il 31 dicembre 2022, tranne:
– i crediti relativi al terzo trimestre 2022;
– i crediti relativi al periodo ottobre-novembre 2022,
che possono essere utilizzati fino al 31 marzo 2023.

[A_000068]

Riferimento di legge: D.L. 17_01.03.2022; D.L. 21_21.03.2022 e ss.mm.ii.

Vuoi maggiori informazioni per questa agevolazione?

Compila il modulo sottostante, un nostro esperto ti contatterà entro 24h



    Agevolarating

    Genera la tabella con tutte le agevolazioni riservate al tuo settore: un comodo elenco da consultare online oppure scaricabile in versione pdf.

    Scarica le agevolazioni in un unico PDF