Servizio gestito da Agevola SRL

Bando “Patrimonio impresa”: rafforzamento patrimoniale delle PMI

Fino a esaurimento fondi

Fondi disponibili
Modulistica
Entità agevolazioni
Procedura

Contributi a fondo perduto fino a 100.000,00 euro.

Obiettivo del bando è sostenere le PMI lombarde che vogliono rafforzare la propria struttura patrimoniale e che intendano investire sul proprio sviluppo e rilancio nell’ambito di interventi aventi almeno una delle seguenti finalità: attrazione di investimenti, reshoring e back shoring; riconversione e sviluppo aziendale; transizione digitale; transizione green ed economia circolare.

Dotazione finanziaria complessiva: 140.000.000,00 euro.

Sono individuate due linee di intervento.

Beneficiari.

Linea 1.

  • PMI costituite nella forma di impresa individuale ovvero di società di persone, iscritte al Registro delle Imprese e attive da oltre 12 mesi, che si impegnino, entro 60 giorni dalla comunicazione di concessione dell’agevolazione, a trasformarsi in società di capitali o, ove non possibile la trasformazione, a conferire l’azienda in una nuova società di capitali entro 60 giorni dalla comunicazione di prenotazione dell’agevolazione, e che si impegnino a versare, entro 60 giorni dalla comunicazione di concessione, un aumento di capitale pari ad almeno 25.000,00 euro;
  • liberi professionisti con domicilio fiscale in Lombardia alla presentazione della domanda, attivi da oltre 12 mesi, che si impegnino a costituire, entro 60 giorni dalla comunicazione di prenotazione dell’agevolazione una società di capitali e che si impegnino a versare, entro 60 giorni dalla comunicazione di concessione dell’agevolazione, un aumento di capitale relativo alla società di capitali costituita e pari ad almeno 25.000,00 euro.

Linea 2: PMI costituite nella forma di società di capitali, iscritte al Registro delle Imprese (anche le imprese agromeccaniche), attive da oltre 36 mesi come risultante da visura camerale e in possesso di almeno 2 bilanci depositati, con sede legale e/o operativa in Lombardia, e che abbiano deliberato alla data di presentazione della domanda ma successivamente al 14/05/2021 un aumento di capitale di almeno 75.000,00 euro.

Esclusioni: codici Ateco A, L e K, 47.78.94, 92.00, 96.04.1; esclusioni di cui all’art. 1 del Regolamento (UE) n. 1407/2013 in caso di applicazione del regime di aiuto de minimis. 

Ogni soggetto richiedente può presentare una sola domanda.

Progetti finanziabili.

Linea 1: aumento di capitale deliberato e versato pari ad almeno 25.000,00 euro.

Linea 2: aumento di capitale deliberato e versato pari ad almeno 75.000,00 euro e programma di investimento (da realizzare entro 12 mesi dall’erogazione del contributo) volto a sostenere lo sviluppo aziendale con almeno una delle seguenti finalità: attrazione di investimenti, reshoring e back shoring; riconversione e sviluppo aziendale; transizione digitale; transizione green ed economia circolare.
Spese ammissibili inerenti il programma di investimento (sostenute dopo il 14/05/2021)macchinari, impianti di produzione, attrezzature, arredi nuovi di fabbrica; software & hardware; marchi, brevetti e licenze di produzione; opere murarie, opere di bonifica, impiantistica e costi assimilati; consulenze strategiche e tecniche.

Caratteristiche dell’agevolazione.

Linea 1. Contributo pari al 30% dell’aumento di capitale e comunque compreso tra un minimo di 7.500,00 e un massimo di 25.000,00 euro per impresa.

Linea 2. Contributo pari al 30% dell’aumento di capitale e comunque compreso tra un minimo di 22.500,00 e un massimo di 100.000,00 euro per impresa. Il valore minimo del contributo è diminuito a 7.500,00 euro nel caso di utilizzo dell’aumento di capitale a copertura delle perdite.

Le PMI che presentano domanda per la linea 2 possono richiedere anche un finanziamento a medio–lungo termine (eventualmente assistito dalla Garanzia regionale) e a tasso variabile, finalizzato a sostenere un programma di investimento, e con le seguenti caratteristiche: durata 24-72 mesi; importo non superiore a 4 volte il valore dell’aumento di capitale versato e comunque nel limite dell’80% del valore del programma di investimento (in ogni caso il finanziamento sarà compreso tra un minimo di 36.000,00 euro e un massimo di 1.000.000,00 euro).

Per la linea 2 l’impresa potrà alternativamente richiedere il solo contributo regionale o il contributo regionale e il finanziamento a medio-lungo termine assistito, eventualmente, da garanzia regionale.

Termini di presentazione delle domande: fino a esaurimento fondi (valutativo a sportello).

[patrimonializzazione] [pmi] [lombardia] [garanzia]

[A_000029]

Riferimento di legge: D.g.r. 4697_12.05.2021

Documenti allegati

D.g.r.-4697_12.05.2021_linee-guida.pdf

Vuoi maggiori informazioni per questa agevolazione?

Compila il modulo sottostante, un nostro esperto ti contatterà entro 24h



    Agevolarating

    Genera la tabella con tutte le agevolazioni riservate al tuo settore: un comodo elenco da consultare online oppure scaricabile in versione pdf.

    Scarica le agevolazioni in un unico PDF