Servizio gestito da Agevola SRL

Comunità energetiche Regione Lombardia

Proposte da presentare entro il 30/12/2022

Fondi disponibili
Modulistica
Entità agevolazioni
Procedura

Contesto e obiettivi: le comunità energetiche rappresentano i pilastri di un sistema energetico resiliente, poiché in grado di accelerare l’accesso all’energia “a km zero” grazie alle risorse rinnovabili disponibili a livello locale. Gli obiettivi principali sono la riduzione dei consumi energetici e l’aumento della produzione di energia rinnovabile. Una comunità energetica determina inoltre benefici e possibili ricadute per la collettività non solo dal punto di vista energetico ma anche sociale e ambientale, quali la crescita competitiva, l’occupazione, l’attrattività del territorio e il contrasto alla povertà energetica.

Si promuove la costituzione di comunità energetiche rinnovabili sul territorio lombardo attraverso un’iniziativa suddivisa in due fasi.

  • Fase 1. Un avviso di Manifestazione di interesse, in cui i Comuni, in qualità di soggetti aggregatori, presentano una proposta di comunità energetica;
  • Fase 2. L’attivazione di specifiche misure di supporto finanziario agli interventi, da approvare con apposite Deliberazioni della Giunta Regionale (dotazione finanziaria: 20 milioni di euro).

Soggetti destinatari: Comuni della Lombardia, che vengono individuati come promotori di comunità energetiche rinnovabili da costituire o già costituite sul proprio territorio di riferimento. Ogni Comune può presentare una o più proposte progettuali di comunità energetiche. Ciascun impianto alimentato da fonti rinnovabili potrà essere messo a disposizione di una sola comunità energetica, ossia potrà essere incluso in una sola proposta progettuale.

Contenuti essenziali delle proposte progettuali: obiettivi in termini di risparmio (kwh/anno); azioni e interventi da attivare; definizione dell’estensione territoriale; elenco dei soggetti e loro fabbisogno energetico annuo; analisi degli impianti a fonti rinnovabili già esistenti al 15/12/2021 e stima del loro potenziale; proposte di distribuzione degli incentivi anche a favore di soggetti in condizioni di povertà; modalità di sensibilizzazione e promozione.

La proposta progettuale deve contenere almeno quattro tra i seguenti elementi qualificanti: stima del numero delle utenze potenzialmente attivabili a seguito della costituzione della comunità energetica nonché stima della relativa potenza impegnata e della producibilità annua; presenza di soluzioni impiantistiche o gestionali innovative; presenza di colonnine di ricarica elettrica; nuove prospettive occupazionali; interventi di efficientamento energetico sul patrimonio edilizio del soggetto pubblico; analisi preliminare degli incentivi disponibili.

Gli interventi ammissibili alla Fase 2 sono esclusivamente quelli di proprietà dei soggetti pubblici, a fonte rinnovabile e a servizio della comunità energetica.

Tipologie di impianti ammissibili:

  • impianti solari fotovoltaici;
  • impianti idroelettrici;
  • impianti eolici;
  • sistemi di accumulo;
  • collettori solari termici;
  • impianti aerotermici, geotermici, idrotermici e pompe di calore;
  • impianti alimentati a biomassa (liquida, solida gassosa).

Termini di presentazione delle proposte: entro le 16:00 del 30 dicembre 2022.

Guarda la registrazione del webinar dedicato al tema delle Comunità Energetiche per i Comuni lombardi!

[rinnovabili] [energia] [efficienza] [ambiente] [sostenibilità] [cer]

[A_000081]

Riferimento di legge: D.g.r. 6270_11.04.2022

Documenti allegati

D.d.u.o.-11097_27.07.2022_manifest.-comunita-energetiche.pdf

Vuoi maggiori informazioni per questa agevolazione?

Compila il modulo sottostante, un nostro esperto ti contatterà entro 24h



    Agevolarating

    Genera la tabella con tutte le agevolazioni riservate al tuo settore: un comodo elenco da consultare online oppure scaricabile in versione pdf.

    Scarica le agevolazioni in un unico PDF