Definizione di caso Covid, strategie di testing, nuove varianti: il punto della situazione

Regione Lombardia è intervenuta con la Circolare, qui allegata, recante “Aggiornamento della definizione di caso COVID-19 e strategie di testing”, che fa seguito alle indicazioni del Ministero della Salute dello scorso 8 gennaio.
In particolare, la Regione recepisce la nuova definizione di caso Covid-19, e fornisce una serie di precisazioni sulla strategia di testing e screening con riguardo ai seguenti casi:

  • uso del test antigenico rapido nelle persone con sintomi;
  • uso del test antigenico rapido nei contatti stretti asintomatici o ad altre categorie a rischio;
  • uso del test antigenico rapido nelle attività di screening (ad es. nelle aziende);
  • uso del test antigenico rapido nelle persone asintomatiche non contatti stretti e non appartenenti ad altre categorie a rischio.

Segnaliamo inoltre una Circolare del Ministero della Salute del 31 gennaio, con la quale si fa il punto sulle varianti del virus, sulla diffusione a livello globale, sulla valutazione del rischio e sulle misure di controllo raccomandate.

Il Ministero riporta le indicazioni per implementare le attività di ricerca e gestione dei contatti dei casi COVID-19 sospetti o confermati per infezione da variante, che vanno a integrare le modalità attuali.

Si rinvia alla lettura di entrambi i documenti per tutti i dettagli.

(Fonte: Confindustria Brescia)

[covid] [covid 19] [coronavirus] [dpcm]

Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci

Leggi le ultime news