Servizio gestito da Agevola SRL

Incentivi per l’autoimprenditorialità giovanile in agricoltura

Dal 30/04 a esaurimento fondi

Fondi disponibili
Modulistica
Entità agevolazioni
Procedura

Finanziamenti agevolati fino al 60% delle spese e contributi a fondo perduto fino al 35%.

Beneficiari: microimprese e piccole e medie imprese che subentrino nella conduzione di un’intera azienda agricola, la quale eserciti da almeno due anni l’attività agricola. Le imprese subentranti devono presentare un progetto per lo sviluppo o il consolidamento dell’azienda, attraverso iniziative nel settore della produzione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli.

Requisiti delle imprese subentranti:

  • essere costituite da non più di 6 mesi (alla presentazione della domanda);
  • esercitare esclusivamente attività agricola;
  • essere amministrate da una donna oppure da un giovane di età compresa tra i 18 e i 41 anni non compiuti, in possesso della qualifica di imprenditore agricolo professionale o di coltivatore diretto; nel caso di società, esse devono essere composte da soggetti con le caratteristiche di cui sopra per oltre la metà numerica dei soci e delle quote di partecipazione;
  • essere subentrate nella conduzione dell’azienda da non più di 6 mesi alla data di presentazione della domanda, ovvero subentrare entro 3 mesi dall’ammissione alle agevolazioni.

Il decreto Sostegni-bis ha previsto l’estensione alle donne, indipendentemente dall’età, delle misure agevolative già previste per l’avviamento di nuove imprese agricole per i giovani under 40.

Caratteristiche delle agevolazioni. Sono previsti finanziamenti agevolati (a tasso zero) della durata massima di 10 anni, e di intensità massima fino al 60% delle spese.
Sono inoltre previsti contributi a fondo perduto fino al 35% delle spese.

Il mutuo agevolato deve essere assistito da garanzie pari all’intero importo concesso.

I progetti finanziabili (da avviare dopo la presentazione della domanda) devono perseguire almeno uno degli obiettivi seguenti:

  • a) miglioramento del rendimento e della sostenibilità globale dell’azienda;
  • b) miglioramento dell’ambiente naturale e delle condizioni di igiene e del benessere degli animali;
  • c) realizzazione e miglioramento di infrastrutture connesse alla modernizzazione dell’agricoltura.

Investimento massimo: 1.500.000,00 euro.

Spese ammissibili:

  • a) studi di fattibilità e analisi di mercato;
  • b) opere agronomiche e di miglioramento fondiario;
  • c) opere edilizie;
  • d) oneri per il rilascio della concessione edilizia;
  • e) allacciamenti, impianti, macchinari e attrezzature;
  • f) servizi di progettazione;
  • g) beni pluriennali.

Termini di presentazione delle domande: fino a esaurimento fondi.

[agricoltura] [giovani agricoltori] [ismea] [insediamento] [donne] [imprese femminili]

Riferimento di legge: D.M. 20/04/2021

Documenti allegati

1642_Normativa.zip

Vuoi maggiori informazioni per questa agevolazione?

Compila il modulo sottostante, un nostro esperto ti contatterà entro 24h



    Agevolarating

    Genera la tabella con tutte le agevolazioni riservate al tuo settore: un comodo elenco da consultare online oppure scaricabile in versione pdf.

    Scarica le agevolazioni in un unico PDF