Servizio gestito da Agevola SRL

Contributi per sistemi frenanti dei carri merci

Fino ad esaurimento fondi

Fondi disponibili
Modulistica
Entità agevolazioni
Procedura

Questa agevolazione non è più disponibile, contattaci per conoscere le agevolazioni più adatte alle tue esigenze

Contributi calcolati sulla base del numero degli assi dei carri merci oggetto dell’intervento e in ragione degli effettivi chilometri percorsi sul territorio italiano, entro i dodici mesi successivi alla data dell’intervento.

Il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti intende promuovere interventi per l’ammodernamento, il rinnovo e la ristrutturazione dei sistemi frenanti dei carri merci immatricolati prima del 01/01/2015, per l’abbattimento del rumore generato da tali carri, nonchè compensare gli aventi diritto dei relativi maggiori oneri di gestione.

Beneficiari: detentori di carri merci e imprese ferroviarie con sede nell’ambito dello Spazio economico europeo.

Sono ammissibili gli interventi effettuati negli anni 2018, 2019 e 2020 sui carri merci che effettuano trasporti sulla rete ferroviaria nazionale.

Al beneficiario è riconosciuto un contributo calcolato sulla base del numero degli assi del carro merci oggetto dell’intervento e in ragione degli effettivi chilometri percorsi sul territorio italiano, entro i dodici mesi successivi alla data dell’intervento.

Il limite massimo di contribuzione per asse oggetto di intervento è di euro 506,00. 

Il contributo sarà liquidato a ciascun beneficiario a consuntivo l’anno successivo all’intervento e comunque nei limiti delle risorse economiche disponibili

In ogni caso il contributo per ciascun carro sarà riconosciuto fino al raggiungimento del chilometraggio  massimo remunerabile (11.000 km) e non può eccedere il limite del 50% di tutte le spese sostenute per lo specifico intervento sul singolo carro merci di manodopera e materiali.

Le imprese ferroviarie sono obbligate a  dare segnalazione al gestore dell’infrastruttura, mediante inserimento nell’apposito sistema informatico, dei carri messi in composizione ai treni durante i 12 mesi dalla data dell’intervento. Per compensare le imprese ferroviarie dei maggiori oneri connessi a tale attività, ad esse è riconosciuto un contributo massimo di euro 48,00 a carro.

Termini di presentazione delle domande: entro marzo dell’anno successivo a quello dell’intervento.

Riferimento di legge: D.M. 07/01/2019

Documenti allegati

1741_Sistemi frenanti carri merci.zip

Vuoi maggiori informazioni per questa agevolazione?

Compila il modulo sottostante, un nostro esperto ti contatterà entro 24h



    Agevolarating

    Genera la tabella con tutte le agevolazioni riservate al tuo settore: un comodo elenco da consultare online oppure scaricabile in versione pdf.

    Scarica le agevolazioni in un unico PDF